LIBECCIO s. m. In lavorazione

  • Nel Mediterraneo, vento umido e particolarmente violento che spira, per lo più a raffica, da sud-ovest, detto anche africo o africano e garbino. (DELI, GRADIT, TLIO , seconda metà XIII sec )

  • mar./navig., Estens. Il Sud-ovest (punto cardinale da cui spira tale vento). (GRADIT; TLIO , 1296 )

Lingue romanze Significati totali: 3 Forme totali: 3
Catalano Catalano
  • 1 forma in lavorazione
  • 1 significato
Vedi le forme
llebeigIn lavorazione (1 significato)
Francese Francese
  • 2 forme in lavorazione
  • 2 significati
Vedi le forme
libeccioIn lavorazione (1 significato)
lebecheIn lavorazione (1 significato)
Lingue germaniche Significati totali: 2 Forme totali: 2
Inglese Inglese Gran Bretagna
  • 1 forma in lavorazione
  • 1 significato
Vedi le forme
libeccioIn lavorazione (1 significato)
Tedesco Tedesco
  • 1 forma in lavorazione
  • 1 significato
Vedi le forme
LibeccioIn lavorazione (1 significato)
Altre lingue europee Significati totali: 1 Forme totali: 1
Ungherese Ungherese
  • 1 forma
  • 1 significato
Vedi le forme
libeccio [libet͡ʃt͡ʃo:].
  1. s. mar./navig. vento sul Mare Adriatico che spira da Sud-ovest (Nagyszékely 2012., ?)

Legenda

Tipi di prestito

forma: italianismo diretto

forma: italianismo indiretto

forma: prestito incerto

forma: formazione ibrida

forma: formazione imitativa su modello italiano

forma: italianismo di secondo grado

forma: da assegnare

Simboli

non più in uso

arcaico/desueto

neologismo

significato innovativo