ADDÌ avv.

  • dir./pol./bur./amm.,econ./comm./fin., Il giorno, nel giorno. (DELI , Av. 1348 (nella forma 'a dì') )

0

LINGUE IN CUI LA VOCE ITALIANA SI È DIFFUSA

0

FORME DERIVATE DALLA VOCE ITALIANA NELLE ALTRE LINGUE

0

TOTALE SIGNIFICATI ATTESTATI NELLE ALTRE LINGUE

Lingue germaniche Significati totali: 2 Forme totali: 2
Tedesco Tedesco
  • 1 forma + 1 forma in lavorazione
  • 2 significati
Vedi le forme
adi ultimo [a'diː 'ʊltimo].
  1. avv. econ./comm./fin. All’ultimo giorno del mese (Pfeifer s. v. ‹Ultimatum›, inizio sec. XVI; )
adiIn lavorazione (1 significato)

Legenda

Tipi di prestito

forma: italianismo diretto

forma: italianismo indiretto

forma: prestito incerto

forma: da assegnare

Simboli

non più in uso

arcaico/desueto

neologismo

significato innovativo