ABBOZZO s. m.

  • arte/arch./archeol., Forma provvisoria di un’opera d’arte (che perciò ha bisogno di essere rifinita e compiuta). (LEI , Av. 1598 )

0

LINGUE IN CUI LA VOCE ITALIANA SI È DIFFUSA

0

FORME DERIVATE DALLA VOCE ITALIANA NELLE ALTRE LINGUE

0

TOTALE SIGNIFICATI ATTESTATI NELLE ALTRE LINGUE

Lingue germaniche Significati totali: 5 Forme totali: 2
Inglese Inglese Gran Bretagna
  • 1 forma in lavorazione
  • 2 significati
Vedi le forme
abbozzoIn lavorazione (2 significati)
Tedesco Tedesco
  • 1 forma in lavorazione
  • 3 significati
Vedi le forme
AbbozzoIn lavorazione (3 significati)
Altre lingue europee Significati totali: 1 Forme totali: 1
Maltese Maltese
  • 1 forma
  • 1 significato
Vedi le forme
abbozz [ab'botts].
  1. s. m. arte/arch./archeol.,dir./pol./bur./amm.,lett.,ling./comunic. abbozzo di un'opera d'arte; abbozzo di legge; abbozzo di un'opera letteraria, poesia o romanzo; abbozzo di un articolo per giornale (MED)

Legenda

Tipi di prestito

forma: italianismo diretto

forma: italianismo indiretto

forma: prestito incerto

forma: formazione ibrida

forma: formazione imitativa su modello italiano

forma: italianismo di secondo grado

forma: da assegnare

Simboli

non più in uso

arcaico/desueto

neologismo

significato innovativo